4 Febbraio 2021

L’Eccellenza di Toscana 2021

Passione, formazione, condivisione.

Questi sono i tre valori sui quali si fonda l’attività di Ais Toscana e anche i cardini che da 20 anni accompagnano l’organizzazione dell’Eccellenza di Toscana, il maggiore evento che vede impegnata l’associazione nella
divulgazione della cultura del vino e della figura del sommelier.


Il 2020, come per molte altre realtà, è stato un anno molto difficile
per chi fa dello stare insieme un denominatore comune della
propria attività. Abbiamo imparato a rimettere in discussione molte
priorità, riportando al primo posto la salute e il rispetto collettivo.
Tutto questo ci ha messo di fronte a responsabilità più importanti e,
spesso, anche a scelte difficili e dolorose.


Una di queste è stata la rinuncia al nostro appuntamento dello
scorso dicembre dell’Eccellenza di Toscana alla stazione Leopolda.

Sapevamo che non sarebbe stato possibile vivere questo momento
come piace a noi, con le caratteristiche di condivisione che lo
contraddistinguono.
Lo stesso è il nostro pensiero di oggi.

Avevamo pensato al 14 e 15 marzo come date possibili, ma trovandoci ancora a combattere, probabilmente l’ultima e più difficile battaglia contro questo virus, abbiamo di nuovo posticipato in calendario le date dell’Eccellenza di Toscana, riportandole al loro naturale posizionamento, a
dicembre 2021, sperando che in quei giorni potremmo stare insieme, come piace a noi.

Perché il vino è un po’ come i sogni: non sarebbe così speciale se non si potesse condividere con nessuno.